Dicono di noi

The age of the dismal mixer is over.

Financial Times

Com'è iniziata

If 3/4 of your Gin & Tonic is the tonic, make sure you use the best

Tim Warrillow

In seguito ad una degustazione di acque toniche presenti sul mercato statunitense, Charles Rolls - che costruì la sua reputazione con il Plymouth Gin - unì le sue forze a quelle di Tim Warrillow - che ebbe lunga esperienza nell'ambito del marketing di lusso - per analizzare la composizione dei diversi mixer. Scoprirono che la maggior parte delle bibite presenti sul mercato venivano conservate con benzoato di sodio o sostanze simili, oppure venivano aggiunte di aromi scadenti e dolcificanti artificiali (come la saccarina).

Ebbe così inizio un lungo viaggio che durò 15 mesi. Intere giornate passate alla British Library per ricercare le migliori fonti di chinino a partire dal 1620 e viaggi per trovare gli ingredienti più puri. Furono infine sperimentate 5 diverse iterazioni di ricette prima che Charles e Tim fossero soddisfatti del risultato. La prima Fever-Tree Indian Tonic fu imbottigliata nel 2005.

Perchè siamo differenti

Usiamo da sempre ingredienti naturali di altissima qualità

Il gusto

Fever-Tree Indian Tonic Water fu lanciata nel Regno Unito agli inizi del 2005. Il nome del marchio è stato scelto perché 'albero della febbre' è il nome colloquiale utilizzato per chiamare l'albero della cinchona da cui viene prodotto il chinino: ingrediente chiave per la produzione di qualsiasi acqua tonica. La massima qualità di chinino venne trovata sul confine tra Rwanda e Congo e miscelata con acqua di fonte e otto diverse botaniche, includendo rari ingredienti come gli estratti di calendula e arancia amara proveniente dalla Tanzania. Parte cruciale rimane il non aggiungere additivi e aromi artificiali.

Fin dal suo lancio abbiamo creato una gamma di nuovi prodotti, partendo per ciascuno da una ricerca approfondita di botaniche di alta qualità. Il risultato sono tredici drink deliziosi da miscelare o da bere lisci.

L'effervescenza

I nostri drink dispongono di un'elevata effervescenza, fatta di piccole bollicine che creano una sensazione morbida e delicata. In ogni mixer della gamma, le bolle hanno il compito di trattenere il gusto delle botaniche e di arricchire gli aromi dei distillati.

I nostri ingredienti

Premi & Riconoscimenti

Servita in 7 tra i 10 migliori ristoranti del mondo

Fin dal suo lancio, la gamma Fever-Tree ha ricevuto un'approvazione generale tra critici, bartender e gastronomi di tutto il mondo. Quest'anno la compagnia è stata premiata come #1 Best Selling e Top Trending tonic da World's 50 Best Bars (drinks international) per il secondo anno di fila. Nel 2016 Fever-Tree ha vinto anche il Grant Thornton IPO dell'anno ed è stata recentemente citata nel Sunday Times Fast Track 100 per la terza volta ed è stata riconosciuta come la Queen's Award Enterprise. Inoltre, cinque dei nostri prodotti sono stati premiati con il premio Great Taste.

Fever-Tree, nell'ambito internazionale, ha ritirato il premio come Best Mixer nel 2015 in occasione dell'Australian Liquor Indsutry Awards. Inoltre ha vinto il premio 'Best in Class' in occasione del Guia Penin per la migliore acqua tonica in Spagna. Fever-Tree Mediterranean Tonic e Ginger Beer hanno ricevuto entrambe il Gold Awards in occasione del Sofi Awards negli USA e la Ginger Beer è stata premiata come 'miglior nuovo prodotto' in occasione del Tales of the Cocktail - l'evento dedicato ai cocktail più rinomato degli Stati Uniti.

I nostri drink

prev next